07/04/16

Imparare a leggere con le app


Per i bambini, il modo più semplice per imparare è farlo giocando e, al giorno d’oggi, imparare l’alfabeto e iniziare a leggere lo si può fare in maniera tradizionale, con libri-gioco, con i giocattoli oppure, grazie a tablet e smartphone, anche attraverso le applicazioni (in questo caso tutte per Android).

La prima applicazione gratuita è “ABC Alfabeto Parlante Italiano” (di Kiwistudio) e il motto è “impara giocando!”.
L’applicazione è fatta molto bene, è possibile toccare le lettere e ascoltare la pronuncia (anche delle k, w, x, y) visualizzando al contempo un’immagine raffigurante un soggetto il cui nome inizi proprio con quella lettera, ascoltare il nome del soggetto e visualizzare i vari modi in cui è possibile scriverla (corsivo, stampatello…). Diversi sono i giochi presenti, dopo aver visto e ascoltato, i più piccini potranno mettersi alla prova con quiz: ascoltare la pronuncia e indicare la lettera toccandola, completare parole dopo aver riconosciuto un’immagine, riconoscere le figure dopo aver ascoltato la lettera iniziale, ricalcare le lettere per imparare a scriverle. E per finire, una bella filastrocca!!!

La seconda applicazione gratuita che vi consiglio è “Alfabeto italiano per bambini” (di Evening Works); totalmente gratuita, permette di imparare le parole attraverso dei puzzle. Ai bimbi viene mostrata una letterina “vuota” che dovrà essere riempita quindi, terminato, verrà mostrata un’immagine che inizi con quella lettera e si potrà ascoltare la pronuncia del nome e della lettera grazie alla simpatica vocina di un bambino che stimolerà e loderà le ripetizioni.

La terza che vi propongo è “Alfabeto Italiano per bambini” (di RomeLab), una simpaticissima applicazione colorata e divertente che non potrà che catturare l’attenzione dei più piccini che impareranno le lettere senza neppure accorgersene. Alla base di questa semplice applicazione vi sono dei puzzle; il bambino dovrà toccare una lettera (oltre alle lettere ci sono anche i numeri perciò, potrà imparare allo stesso tempo anche loro) e, mentre ascolterà la pronuncia, trascinarla nel punto giusto. Ogni scheda presenta 3 lettere e appena saranno posizionate correttamente, si potrà passare a quelle successive.
Il gioco è gratuito, ma per avere più puzzle si potrà scaricare la versione completa a 0.99€.



La quarta che vi propongo è “Lettere magiche” (di Chmiel); toccando uno dei cubi colorati che ruotano è possibile accedere alle schede in cui si visualizzerà un’immagine e le lettere che ne compongono il nome… tutte tranne una, quella iniziale, che dovrà essere posizionata dal bambino. Una volta inserita, una voce leggerà la parola e le singole lettere, in modo che possano essere facilmente comprese.
Purtroppo solo il primo cubo è gratuito, se si desidera sbloccare tutti gli altri, si dovrà versare la somma di 3.35€.

La quinta totalmente gratuita che vi propongo è “Imparare l’italiano” (di Shubi); il bello di questa applicazione è che si possono imparare anche i colori e i numeri giocando e completando dei bei puzzle. L’apprendimento delle lettere avviene attraverso dei giochi divertenti anche se, per i più piccini, potrebbe non essere semplice inseguire le letterine che si muovo rapidamente oppure formare le prime paroline; questa applicazione la consiglio per bimbi un po’ più grandi che abbiano già una conoscenza minima delle lettere.

Voi conoscete altre applicazioni divertenti per imparare l’alfabeto e la lettura?

Share:

0 commenti:

Posta un commento

Lettori fissi