31/03/16

Da Plasmon arrivano i biscotti senza olio di palma


Noi mamme siamo sempre molto attente all’alimentazione dei nostri figli, cerchiamo prodotti di alta qualità, con ingredienti selezionati, trattati il meno possibile, che abbiano un ottimo rapporto qualità prezzo e che siano ben bilanciati da un punto di vista nutrizionale.

Quando facciamo la spesa spesso ci attardiamo diversi minuti leggendo le etichette, valutando le composizioni, i nutrienti e, non è raro che mentre siamo immerse in questa nostra “attività”, qualche mamma si affianchi e si cominci a chiacchierare del prodotto che stiamo soppesando; in qualche caso però sappiamo di poter scegliere a occhi chiusi perché alcuni prodotti li conosciamo da anni, sappiamo come sono fatti e, soprattutto, sappiamo che sono stati creati avendo a cuore il benessere dei più piccini.

Plasmon è per me il biscotto per eccellenza; io ricordo da bambina la scatola di latta che trovavo in casa di mia nonna, era la scatola dei biscotti, quelli buoni, quelli che non venivano mai rifiutati quando se ne chiedeva uno. Quando i biscotti finivano, la scatola non la si buttava via, la si riutilizzava perché era comoda per metterci tante cose, così, spesso, mentre gironzolavo alla ricerca di novità e qualche cosa da trasformare in una nuova avventura, la ritrovavo piena di bottoni e spolette della macchina da cucire.

In questo modo i biscotti Plasmon sono per me diventati il sinonimo di famiglia, amore, dolcezza e bontà, me li compravano mia mamma e mia nonna e, quando sono nate le mie bimbe li ho comprati anche a loro. Assaggiarli di nuovo è stato come fare un salto nel tempo anche se, da grande li avevo già ricomprati quando dopo l’appendicectomia mi erano stati permessi solo tè e biscotti.



Plasmon però è un passo avanti in tutto e, cosciente dell’attenzione che noi mamme mettiamo nella scelta dei prodotti per i nostri figli, ha ascoltato i dubbi e le perplessità sugli ingredienti e, soprattutto, sull’olio di palma, che negli ultimi anni è stato spesso malvisto.

Dalla campagna #tiabbiamoascoltato è nato così il biscotto Plasmon senza olio di palma ma solo con olio di girasole e olio d’oliva; questo piccolo ma grande cambiamento non ha però modificato il gusto e la consistenza del biscotto che rimane sempre lo stesso, riconoscibile dal profumo, la friabilità, il modo in cui si scioglie lentamente in bocca, per il sapore che nessun altro biscotto potrebbe mai imitare.

Plasmon continuerà ad essere il miglior biscotto per i nostri bimbi, continueranno ad amarlo come prima perché alla prova assaggio non c’è nessuna differenza perciò, se state pensando che cambiando un ingrediente altro possa essere cambiato, vi sbagliate.

I biscotti Plasmon continuano a essere realizzati con ricette che rispettano le indicazioni nutrizionali per l’infanzia, con ingredienti controllati, senza coloranti e conservanti, con farine provenienti dalle Oasi nella crescita® Plasmon quindi, rigidamente controllate.

Ora non mi resta che invitarvi a passare alla prova assaggio come hanno fatto le mamme nel video che potrete guardare qui sotto, e vi renderete conto che il biscotto Plasmon è rimasto quello di sempre.


Buzzoole
Share:

2 commenti:

Lettori fissi