29/10/15

Come scegliere un giocattolo sicuro

Gioco sicuro

Quando si acquista un giocattolo, è sempre necessario prestare attenzione affinché abbia tutti i requisiti necessari per rendere felice il bambino che lo riceverà, senza metterlo in pericolo; capita spesso, purtroppo, che sul mercato si trovino merci contraffatte, pericolose, oppure giochi che non rispettano le normative sulla sicurezza.

La prima cosa da fare, quando si stringe tra le mani un giocattolo che si desidera acquistare è verificare la marcatura CE, indice del fatto che il produttore si impegna (o quantomeno dichiara di farlo) a immettere sul mercato un prodotto che rispetta i requisiti di legge in materia di sicurezza. E’ necessario controllare la compatibilità della fascia d’età perciò, se è indicato per bambini dai 3 ai 6 anni, non comprarlo per un bambino di 2 anni, verificare i dati del fabbricante e dell’importatore (deve essere indicato un recapito o comunque un modo per contattarli) e anche la presenza di istruzioni in lingua italiana con precauzioni d’uso, avvertenze, montaggio e manutenzione.

Nel caso di giocattoli che riproducano oggetti utilizzati dagli adulti o con prodotti chimici, è necessario che sia riportata la scritta “Attenzione. Da usare sotto la sorveglianza di adulti”.

La legge a cui far riferimento è il decreto legislativo n. 313 del 1991 “Attuazione della direttiva n. 88/378/CEE relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri concernenti la sicurezza dei giocattoli, a norma dell'art. 54 della legge 29 dicembre 1990, n. 428” oltre alla direttiva comunitaria 378 del 1988 sulla Sicurezza dei giocattoli e prodotti destinati a bambini di età inferiore ai 14 anni.

Nel caso in cui si acquistino peluche si deve fare attenzione e verificare accuratamente che le cuciture siano ben salde e non permettano al bambino di accedere all’imbottitura che deve anche essere non infiammabile; tutti i giocattoli che funzionano a pile devono essere strutturati in modo che il bambino non possa aprire lo sportellino autonomamente. Nel caso in cui dispongano di parti come occhi, naso, bottoni, che potrebbero essere accidentalmente staccati, fare attenzione che siano ben saldati e controllare periodicamente la loro tenuta.

I giochi in plastica destinati ai bambini di età inferiore ai 36 mesi non devono contenere più dello 0.05% di ftalati; il 21 dicembre del 2016 entreranno in vigore nuovi valori limite per alcune sostanze chimiche utilizzate per giocattoli da destinare a bambini di età inferiore ai 36 mesi o che debbano essere messi in bocca. TCEP, TCPP e TDCP dovranno essere al massimo 5mg per chilo. Anche per il Bisfenolo A sono previsti nuovi limiti.

Dal 27 dicembre 2015 cambiano anche i valori di IPA (Idrocarburi, Policiclici Aromatici).

Gli imballi devono essere rimossi e smaltiti immediatamente perché potrebbero rappresentare rischio di soffocamento, sia che si tratti di sacchetti che di polistirolo o altri materiali, soprattutto i pezzi più piccoli che potrebbero essere ingoiati.

Ingranaggi, palline e piccole parti non devo poter essere raggiunte dai bambini più piccoli perciò, in caso di montaggio, seguire attentamente le istruzioni e verificare di aver fatto tutto nella maniera corretta.

Attenzione che non ci siano parti appuntite o taglienti, i bambini più piccoli portano spesso i giochi alla bocca, il rischio di farsi molto male aumentano esponenzialmente se non si fa attenzione; in caso di giochi che si trascinano o con corde, bisogna fare attenzione a queste ultime che non siano lunghe al punto da poter creare nodi scorsoi che stringendosi malauguratamente attorno al collo del bambino potrebbero provocarne il soffocamento e la morte.

Dopo l’acquisto è consigliabile verificare periodicamente lo stato di usura dei giocattoli, che non siano rotti, tagliati, che non perdano pezzi, che le cuciture siano ancora a posto.

Data di pubblicazione: 29/10/2015

Share:

16 commenti:

  1. Grazie mille per i consigli, la sicurezza dei più piccoli viene prima di tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te; è vero, la sicurezza prima di tutto. :-)

      Elimina
  2. Io ho scelto sempre con molta attenzione i giocattoli dei miei figli ma ormai sono grandi non ce n'è più bisogno...magari tra una decina d'anni li sceglierò per i nipotini...:-) adoro comunque i vecchi giocattoli in legno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensi già ai nipotini? Caspita! :-)

      Elimina
  3. Anche io sono sempre attenta ai giocattoli che regalo a mia nipote, è una cosa molto importante.

    RispondiElimina
  4. questo post lo trovo super interessante...davvero utile sapere queste cose e le normative che ci stanno dietro per la sicurezza dei nostri piccoli

    RispondiElimina
  5. articolo interessantissimo e molto utile, è necessario scegliere i giocattoli per i nostri cuccioli con attenzione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, hai ragione, bisogna fare attenzione. :-)

      Elimina
  6. ottimi consigli...che dovrebbero essere sempre seguiti soprattutto avendo bambini piccoli. Bisogna fare sempre attenzione ad ogni oggetto e soprattutto ai giocattoli :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, vero, con i più piccoli bisogna stare stra-attenti. :-)

      Elimina
  7. mia figlia ora ha 8 anni e la scelta della qualità dei giochi è stata una costante di questi anni anche se spesso le contraffazioni sono sempre dietro l'angolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, ormai si trovano merci contraffatte anche dove uno non se lo aspetterebbe; ci vogliono mille controlli quando si acquista. :-)

      Elimina
  8. Ora che si avvicina natale questo articolo andrebbe letto e riletto, bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, infatti sotto Natale le truffe si moltiplicano (purtroppo!). :-)

      Elimina

Lettori fissi