26/11/15

Credenze in gravidanza, ecco le più diffuse

Gravidanza

Quando si è in attesa, capita spesso di ricevere consigli o dritte fondate su credenze e dicerie popolari, alcune fanno tenerezza, altre invece, non possono che strappare una sonora risata. Ma quali sono le credenze più diffuse sulla gravidanza?

Partiamo dalla pancia e la possibilità di prevedere il sesso del nascituro basandosi sulla sua semplice osservazione. Tradizionalmente, una pancia a punta con il sedere magro annuncia la nascita di un maschietto mentre, una pancia bella tonda con fianchi larghi è l’avvisaglia che nascerà una femmina.
Esiste tuttavia un detto che recita “pancia a punta non va in guerra”, per sottolineare come in realtà la pancia a punta faccia prevedere l’arrivo di una bambina; a seconda delle regioni e delle località, la forma pancia indica quindi un sesso diverso.

Anche la pelle della mamma può aiutare a fare una previsione; se la donna in attesa mostra una pelle bella e liscia, è indice dell’arrivo di una bimba mentre, se sul viso compaiono brufoli, impurità, macchie e diventa sciupata, è più probabile che ad arrivare sarà un maschio.

Un altro detto viene in aiuto: se duole l’anca la femmina non manca. Se soffrite di sciatica e il dolore alla gamba non dà tregua rendendo giorni e notti un vero inferno, preparatevi a cullare una bella femminuccia.

Chiedendo a una donna in attesa di mostrare le mani, se lo farà con i palmi rivolti verso l’altro allora arriverà una bimba mentre, se i palmi saranno rivolti verso il basso, arriverà un maschio.

Cambiando argomento, se a dare il tormento non sarà la sciatica bensì il bruciore di stomaco, si potrà contare sulla nascita di un bimbo (o bimba) con tanti capelli.

Parlando di voglie, ci sono un paio di credenze che attribuiscono alla mamma la colpa di macchie sul corpo del nascituro; se la donna in attesa ha desiderio di qualche cosa e si tocca il corpo prima che la voglia venga soddisfatta, sul corpicino del bambino comparirà una voglia del colore dell’alimento desiderato, nel punto in cui la futura mamma ha posato un suo dito. Se desiderate uva rossa, non toccatevi perciò (per esempio, il viso), il bimbo potrebbe nascere con una macchia viola proprio sul suo bel faccino.

Allo stesso modo, se una voglia non viene soddisfatta, il desiderio si trasferirà sul corpo del bimbo; se desiderate del caffelatte, bevetelo, sennò una macchia marrone chiaro potrebbe comparire sul corpo del neonato.

C’è infine da sfatare un mito, quello secondo cui si dovrebbe mangiare per due; niente di più sbagliato! Eccedere con l’alimentazione potrebbe causare gravi danni non solo al futuro nascituro, ma anche alla mamma, rischiando di incorrere nel diabete gestazionale e/o nell’ipertensione.

Share:

12 commenti:

  1. oh si, quante ne dicono! :D da me però si dice il contrario per l'aspetto del viso, se la pelle è bella e radiosa è un maschio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, in effetti su alcune ci sono varie versioni :-)

      Elimina
  2. Uh..io ho un voglia nel sedere, mia mamma mi dice sempre che mi è uscita perchè quando era in attesa di me e andata a trovare la suocera e stavano mangiano un arrosto, lei l ha desiderato, ed eccomi con la patacca nel sedere! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah, questa è bellissima. Io in gravidanza una notte ho avuto voglia di patatine e parmigiano, però nessuna delle mie due figlie ha voglie del genere. Forse il colore di questi alimenti è troppo chiaro :D

      Elimina
  3. le conoscevo tutte, anche da noi esistono simili credenze, mio figlio ha una voglia bianchissima sulle costole forma ovale, mi domando sempre...se era la voglia di gelato, latte o panna o chissà quale cibo bianco a cui ho pensato e poi non mangiato..ehehehe^_^

    RispondiElimina
  4. Ne ho sentite parecchie anche io di dicerie quando mia moglie era in attesa dei nostri due pargoli! Per altre hanno indovinate mentre per altre non hanno indovinato proprio nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non saprei... devo dire che avevo la pancia bella tonda e sono nate due femmine, però erano in due là dentro in contemporanea :-)

      Elimina
  5. Che credenze strane, sai non ne avevo mai sentito parlare! Ma questa cosa della forma della pancia è molto interessante... La terrò a mente e farò un esperimento! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi però fammi sapere, sono curiosa di conoscere i risultati :-)

      Elimina
  6. Ciao ho due figli e devo dire che non ci ho mai creduto a queste credenze, anche essi hanno 1 voglia ciascuno ma al dire il vero durante le gravidanze io non ho avuto voglia di nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti alcune sono abbastanza strambe, io avevo sempre un bruciore di stomaco atroce, ma le mie pesti di capelli ne avevano poche. Quanto alla sciaica, posso dire che effettivamente ce l'avevo e sono nate femmine. Avendo avuto due gemelle però non so se faccio testo :-)

      Elimina

Lettori fissi