24/07/12

,

Gravidanza: lo sviluppo nel secondo mese

All’inizio del secondo mese l’embrione si sviluppa sempre più velocemente e al termine di questo periodo il corpo assume una forma simile a quella umana con gli arti e, rudimentali occhi, naso, orecchie con i canali uditivi e guance; il cuore pompa il sangue e le ossa iniziano a sostituire la cartilagine.

Il piccino misura 3 centimetri circa e il peso, in media è di 9,5 grammi; compaiono i primi riflessi mentre l’organo sessuale è uno solo, dalla sua differenziazione si potrà evolvere in pene oppure nelle piccole labbra.

La mamma nonostante i movimenti non riesce ancora a percepire nulla, dovrà aspettare dopo la diciottesima settimana.

Questo è un periodo molto importante in cui sono maggiori le possibilità in cui si creino malformazioni dovute, per esempio, all’ingestione di farmaci incompatibili con la gravidanza perciò, è essenziale che la mamma chieda parere al ginecologo prima di assumere qualsiasi sostanza farmacologica.

Con il funzionamento del sistema circolatorio possono insorgere alcuni problemi, primo fra tutti è quello legato all’incompatibilità tra il sangue della mamma e quello del bambino; se la madre (per ipotesi) è RH negativa e il bambino RH positivo, i globuli rossi del bambino, entrando in circolo nel sangue della madre determineranno una risposta tale per cui la donna produrrà anticorpi contro il sangue del figlio. Entrando in circolo fetale distruggerebbero i globuli rossi del piccino e apporterebbero una conseguente errata ossigenazione. Terapie preventive consentono comunque di ovviare al problema.

Questo è anche il periodo in cui possono comparire le prime nausee, sgradito sintomo che può essere combattuto assumendo cracker, fette biscottate, toast e facendo più spuntini nel corso della giornata.

Nel futuro orecchio, staffa, incudine, martello e padiglione esterno iniziano a prendere forma mentre, dalla quinta settimana, si affossa la porzione di pelle che dà vita alle future narici e, nei maschi si forma l’uretere; se la quarta settimana è testimone della formazione del futuro fegato, nella quinta settimana si pone la base del pancreas.

A cinque settimane il cervello si divide in tre aree per arrivare, alla fine del secondo mese, alla formazione degli emisferi.

Proprio nel corso del secondo mese avvengono due passaggi importanti, il primo è quello da embrione a feto e, il secondo è l’avvio dell’ossificazione dello scheletro; dalla sesta settimana, ai lati del cuore si abbozzano gli arti superiori e in brevissimo tempo, accanto al cordone ombelicale, anche quelli inferiori. Una settimana dopo circa si abbozzano le mani, dalla settima le dita e dall’ottava settimana l’ossificazione si avvia partendo dalla clavicola.

Con la testa ripiegata sul petto, la settima settimana vede regredire l’appendice caudale, la codina che lo faceva somigliare a un pesciolino.

Data di pubblicazione: 24/07/2012
Share:

4 commenti:

  1. mamma mia, che emozione a leggere questo post!
    monica c.

    RispondiElimina
  2. Si emozionante mi fa ripercorrere i primi mesi di gravidanza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io scrivendolo continuavo a pensare a quel periodo... che meraviglia :-)

      Elimina

Lettori fissi