05/03/13

,

Gravidanza: lo sviluppo nel quarto mese


Già dalla tredicesima settimana il ruolo della placenta si era fatto di primaria importanza e, con il passare del tempo, diventa sempre più vitale, attraverso di lei passano il nutrimento e l’ossigeno ma vengono anche espulse le sostanze di scarto prodotte dal piccolo in formazione.


E’ lungo ormai circa 8-9 centimetri e, dalla quattordicesima settimana iniziano i primi movimenti volontari anche se, sono così deboli che la mamma non può percepirli;  sempre più simile a un essere umano, ha ancora la testa molto grande ma mostra uno spostamento degli occhi che non sono più ai lati ma tendono a portarsi al centro del viso, nella posizione che sarà poi definitiva. Lo stesso vale per le orecchie che tendono a portarsi nella posizione “naturale”.

Se in posizione favorevole, alla vista di controllo, il ginecologo potrà comunicare ai genitori se arriverà, a breve, un maschietto o una femminuccia; durante la visita sarà possibile anche vedere il feto spostare le mani, chiudere le dita a pugno, muovere le sopracciglia.

E’ ormai in grado di produrre urina e, i genitori potranno ascoltare il battito cardiaco molto accelerato, diverso da quello della mamma o di un adulto.

Durante la quindicesima settimana il feto si è allungato di un paio di centimetri ancora, le gambe sono più lunghe delle braccia mentre la testa è ora più piccola rispetto al resto del corpo;  i movimenti si fanno sempre più frequenti, le palpebre sono ancora chiuse e, al di sopra le sopracciglia iniziano a formarsi mentre le papille gustative sono in fase di definizione.

I primi suoni vengono percepiti perciò, la mamma può parlare al suo bambino, cantargli canzoncine, leggergli delle fiabe o fargli ascoltare della musica.

Tra la quindicesima e la sedicesima settimana il corpo del feto inizia a ricoprirsi di lanugine, una peluria leggera che in molti casi permane sulla pelle anche al momento della nascita; la futura mamma potrebbe avvertire i movimenti del bimbo che scalcia, si muove, fa capriole nella sua piscina privata, ancora molto spaziosa.

Il petto si muove in maniera regolare, il grasso inizia a formarsi mentre, testa e collo sono ormai dritti.

Durante la diciassettesima settimana (il quinto mese inizia alla 17+5) il feto arriva a una lunghezza pari a 12-13 cm circa; nel caso in cui si  tratti di un maschio, si inizierà a formare la prostata mentre, in entrambi i sessi inizierà l’accumulo di meconio.


Data di pubblicazione: 05/03/2013

Share:

4 commenti:

  1. che emozionanti questi post!
    monica c.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :-) Anche io mi emoziono a ripensare a quando ero in attesa...

      Elimina
  2. quanti ricordi ...quando iniziano a muoversi che emozione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero... un po' meno quando ti prendono a calci il fegato. Mamma mia che dolore!!! :D

      Elimina

Lettori fissi